skip to Main Content

WEBFICTION CHIAMAMI IN FINALE ALL’INTERNATIONAL FILM FESTIVAL DI ARIANO IRPINO.

Non si placa ancora l’eco dei successi di pubblico e critica riscossi dalla nuova webserie targata MORPHEUS EGO, “Bishonnen”: la prima webfiction di fantascienza Made in Puglia, e attualmente in concorso in una decina di Festival internazionali di Cinema, che ancora si torna a parlare della Prima webserie firmata da Michele Pinto, “Chiamami”.

WEBFICTION CHIAMAMI è un progetto culturale finanziato dal Ministero delle Politiche giovanili e la Regione Puglia attraverso il Bando Bollenti Spiriti 2008, e prodotto dall’Associazione Culturale Movida di Maurizio Altomare.

Il fine di Chiamami era quello di narrare la Puglia di oggi e valorizzarne il patrimonio architettonico, paesaggistico, gastronomico, attraverso l’ultilizzo della struttura a webserie (oggi ormai diffusissimo) ovvero di episodi filmici pubblicati su web, che attraverso la narrazione di avventure agrodolci e l’espediente della sottotitolazione degli episodi in inglese ha contribuito a diffondere ancora di più la vetrina della regione  in tutto il mondo.
Da subito questa miscela esplosiva di denuncia sociale e comicità nel perfetto stile delle commedie italiane ha fatto parlare di se,  tanto da essere inserita all’interno di importanti portali ospitanti solo webfiction targate U.S.A. come WEBSERIES NETWORK e WEBSERIES CHANNEL o l’italianissima WEBSERIESTV dove a livello nazionale è una delle serie più seguite.

Oggi nonostante siano passati un paio d’anni dalla pubblicazione delle puntate su Youtube, la webfiction torna a far parlare di se: è fresca di un paio di giorni infatti la notizia che Chiamami è tra le 9 webserie finaliste all’Ariano Irpino International Film Festival.

La manifestazione nasce con l’intento di conferire prestigio e una degna rappresentazione culturale a una terra, quale l’Irpinia, che è stata spesso terra di frontiera e avamposto di sterili contrapposizioni campanilistiche, ma mai risorsa sociale e culturale da valorizzare nella giusta Considerazione. L’obiettivo è di rendere la verde Irpinia una miniera inesauribile di tensioni ideali, di aspirazioni individuali e di competenze da investire in un progetto che ha come minimo comune denominatore il sogno, di certo non utopico, di dare spazio al merito, alla volontà e alla forza di migliorarsi attraverso il cinema, il teatro e tutto ciò che ha attinenza con il mondo dell’arte e della cultura.
La webserie di Pinto è stata selezionata tra circa 400 opere pervenute da tutto il mondo, ed in finale ne sono giunte circa dieci per ogni categoria (cortometraggio, lungometraggio, webserie, animazione ecc.)

La kermesse avrà luogo dal 20 al 22 agosto quando finalmente durante la serata finale la giuria, tra cui il celebre attore Franco Oppini e Clayton Norcross (uno degli storici protagonisti della soap opera Beautiful) decreterà il vincitore di ogni sezione.

X INFO: http://www.arianofilmfestival.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *